three assorted-color padded chairs
In questo articolo…
1.Che cos’è il mercatino dell’usato?
2.Ecco 3 motivi per acquistare al mercatino dell’usato:
3.Chi compra usato?

Tempo di lettura: 3 minuti

1.Che cos’è il mercatino dell’usato?

Il mercatino dell’usato comprende tutti qui negoziati mobili dell’usato che si ritrovano in un determinato luogo e tempo per la vendita di prodotti ad un prezzo ridotto a quello di acquisto, poiché sono stati usati.

All’interno dei mercatini dell’usato si possono trovare persone che vendono dall’abbigliamento, all’oggettistica, mobili o libri; vi sono dei mercatini dell’usato tematici in cui tutti sono accumunati dalla vendita di oggetti della stessa categoria (per esempio vi può essere un mercatino dell’usato che venda solo libri, o solo abbigliamento).

Annunci

2.Ecco 3 motivi per acquistare al mercatino dell’usato:

1.Risparmio: acquistare usato ci permette ti riacquistare tale prodotto con un prezzo che spesso va oltre la metà di quello di acquisto.

2.Moda: la moda del vintage in questi ultimi anni è esplosa; non solo perchè è etica, ma anche per distanziarsi dalla massa, così potendo possedere qualcosa di unico.

3.Ambiente: acquistare usato è un modo ottimale per permettere ad un oggetto di essere riutilizzato, invece che venire buttato così creando un ulteriore inquinamento all’ambiente (oltre a quello che è stato già immesso anni prima durante la sua produzione).

Scopri Quali Sono i Danni Causati all’Inquinamento e Come Possiamo Aiutare: http://comelapensoio.com/2021/04/18/inquinamento-danni-e-come-possiamo-aiutare/

Il mercato dell’usato nel 2020 aveva un mercato che valeva 23 milioni di euro; dunque, il 1,4% del PIL italiano.

Per bisognosi, invece, vi sono i mercatini dell’usato solidali organizzati da cooperative sociali o da associazioni di volontariato: qui si regala o si vende a prezzo stracciato abbigliamento od oggetti di necessità a chi ne è bisognoso.

Annunci

3.Chi compra usato?

Laureati che si sono appena staccati dal nucleo famigliare per poter andare a vivere da soli: sono pratici e sono volti al risparmio

Generazione Z: la nuova generazione ha molt a cuore l’ambiente e cerca di trovare sempre più modi innovativi per poter ridurre la propria impronta ambientale

Famiglie con bambini piccoli: riferendosi ai mobili, si sà che i bambini pitturino, rovinino, se non distruggano i mobili e gli arredamenti (per lo meno della loro camera), dunque è intelligente almeno per questi anni non spendere troppi soldi in ciò che potrebbero facilmente danneggiare.

Riferendoci invece per esempio ai loro vestiti od ai loro giocattoli, questi dureranno per indicativamente per un massimo di 2 anni; dunque sarebbe ottimale risparmiare nel loro acquisto ogni due anni non solo dal punto di vista economico, ma anche dal punto di vista dell’inquinamento.

Ricordiamo che vi sono numerosi mercati dell’usato online, soprattutto dopo la comparsa del Covid-19; questo ci permette di poter visionare i prodotti, acquistarli e chiedere la spedizione a casa direttamente dal proprio divano.

Avete mai comprato usato? Lo provereste? Fatemelo sapere nei commenti, e se vi è piaciuto l’articolo lasciate un like!